0331-792411 clienti@mondored.it

In questa guida andremo a studiare un metodo molto utile per analizzare la concorrenza e la propria reputazione online. Per via della presenza di oltre 13 milioni di pagine web su Google, può essere fondamentale restringere i risultati di ricerca. Google ricerca avanzata è lo strumento che soddisfa proprio questa esigenza.

Google ricerca avanzata

Il più importante motore di ricerca al mondo contiene al suo interno degli operatori e delle funzioni che possono ritornare molto utili non solo agli esperti di Digital Marketing e alle aziende che operano in ambito digitale, ma anche agli stessi utenti. Premesso che si tratta di meccanismi fondamentali per chi lavora in ambito SEO, può essere un modo per analizzare la concorrenza e la propria reputazione online anche per chi non è propriamente un esperto.

Ti sei mai chiesto come compaiono tutte le pagine del tuo sito web, o dei tuoi competitor, tra i risultati di Google? L’estrema facilità di utilizzo infatti, permette un analisi efficace anche per chi è alle prime armi. In questa guida forniremo gli operatori più comuni ed utilizzati in grado di restringere i risultati di ricerca ed ottenere esclusivamente ciò che stiamo realmente cercando su Google. Partiamo da quelli base:

  • Matteo -Salvini –> questo è un classico metodo per escludere i risultati che rimandano a determinate pagine. Infatti, digitando esclusivamente Matteo sulla barra di ricerca, tra i risultati comparirà almeno una pagina inerente al noto politico italiano. Inserendo, invece, un semplice trattino seguito dal cognome, il motore di ricerca vi restituirà tutti i risultati inerenti alla parola “Matteo” escludendo però “Salvini”.

Operatore site

Passiamo ora agli strumenti un po’ più avanzati. La funzione sicuramente più comune ed utilizzata è l’operatore site, in grado di restringere i risultati fornendo esclusivamente le pagine indicizzate di un determinato dominio. Questa funzione permette di capire quali pagine dei tuo sito sono state indicizzate e quali, invece, sono state escluse dal motore di ricerca. Per un analisi SEO può essere sicuramente un test molto utile per comprendere se qualcosa può essere migliorata oppure no. Come funziona? Basta inserire nella barra di ricerca la parola “site:” seguita dal nome del dominio. Ecco un esempio:

  • site:mondored.it –> tutti gli url compresi i sottodomini.
  • site:www.mondored.it –> tutte le pagine di un dominio.

Operatore inurl

Altra funzione avanzata ma semplicissima da utilizzare, e molto utile per chi lavora in ambito SEO, è l’operatore inurl. Questa funzione serve per restringere i risultati esclusivamente alle pagine dove è presente una determinata parola o keyword all’interno dell’url, le cosiddette url parlanti. Può servire per analizzare le pagine ben ottimizzate in ottica SEO. Ecco come utilizzarla:

  • inurl:seo –> da questa ricerca potremo ottenere esclusivamente le pagine con la parola seo all’interno dell’url.

Operatore intitle

L’operatore intitle serve, invece, per selezionare solo le pagine che hanno una deterimanata parola o keyword all’interno del tag title. Questo strumento è molto indicato per chi desidera analizzare la concorrenza, studiando i punti di forza e i punti di debolezza. Vediamo come sfruttare questo metodo di ricerca:

  • intitle:marketing –> in questo modo potremo ottenere tutte le pagine che hanno nel tag title la parola “marketing”.

Operatore cache

L’operatore cache è, infine, un’opzione da sfruttare se l’obiettivo è capire quanto spesso il bot di Google passa a visitare il sito. Questa operazione è fondamentale soprattutto per i siti di news, che necessitano di essere rivisitati dallo spider molte volte in nello stesso giorno. Se da questa ricerca otteniamo l’ultima versione del nostro sito web, dopo una leggera modifica effettuata il giorno prima, significa il sito web è molto considerato dal motore di ricerca. Vediamo come funziona:

  • cache:www.mondored.it

In questa guida abbiamo analizzato gli operatori più comuni e utili sia per chi lavora in ambito digitale, sia per i comuni utenti alla ricerca di determinate risorse sul web. Questi strumenti sono molto interessanti perché ti permettono di guardare il tuo sito, o meglio ancora quelli della concorrenza, tramite gli occhi di Google. Il reale valore aggiunto che può darti la Google ricerca avanzata però, è la possibilità e capacità di combinare due o più operatori nella stessa ricerca, in modo da ottenere davvero risultati pertinenti al 100%.