La piattaforma di Brian Acton e Jan Koum è ormai da diversi anni l’app di messaggistica preferita dalla maggior parte degli utenti, ma l’ultimo aggiornamento WhatsApp sembra non aver soddisfatto al 100% le aspettative. Stando alle notizie trapelate nell’ultimo periodo, infatti, erano attese importanti novità all’interno dell’app, cosa che non sembra essere accaduta con l’ultimo update. Andiamo a vedere nel dettaglio la reazione degli utenti.

Ultimo aggiornamento WhatsApp

WhatsApp è stato oggetto di diversi aggiornamenti nell’ultimo periodo, che ne hanno un po’ minato le prestazioni iniziali. La concorrenza nel mondo delle app di messaggistica è ormai altissima, quindi gli sviluppatori sono costretti a lavorare costantemente per introdurre novità rilevanti o migliorare ulteriormente le prestazioni. Come anticipato, con l’aggiornamento rilasciato alcuni giorni fa, erano attese novità di un certo livello e, soprattutto, visibili.

LEGGI ANCHE WhatsApp Business: come sfruttare la nuova app per le aziende.

In realtà, stando alle prime indiscrezioni, sono stati semplicemente eliminati alcuni bug fix, ma senza migliorare l’aspetto o introdurre novità rilevanti. Questo ha portato una profonda delusione tra gli utenti più affezionati, che si aspettavano decisamente di meglio. Spetterà, quindi, al prossimo aggiornamento colmare il “vuoto” lasciato dal precedente? Di sicuro gli sviluppatori dovranno impegnarsi al massimo per tirare fuori dal cilindro qualcosa che mantenga le aspettative.

Ora la domanda è: la delusione per l’ultimo aggiornamento convincerà una parte degli utenti a lasciare WhatsApp per altre app presenti sul mercato e già abbastanza utilizzate (Telegram ne è l’esempio principale)? Di sicuro qualche utente vorrà provare anche la “concorrenza” per testare differenze e difetti, ma sempre una piccolissima parte. Ricordiamo, infatti, che WhatsApp vanta miliardi di download in tutto il mondo, quindi almeno per il momento, il suo monopolio sembra non essere a rischio. Nel mercato attuale basta davvero pochissimo per far cambiare il vento, quindi è fondamentale tenersi sempre aggiornati e percepire i bisogni degli utenti prima che questi decidano di cambiare aria.