Facebook potrebbe andare ad integrarsi con altri social network e app di messaggistica istantanea. Stiamo parlando di Instagram e Whatsapp. Ma quali potrebbero essere i rischi derivanti da tale integrazione?

Benefici dell’integrazione

L’obiettivo dell’integrazione tra Facebook, Instagram e Whatsapp starebbe nella semplificazione. L’esigenza di comunicare in modo sempre più veloce ed intelligente potrebbe portare ad un processo di integrazione. Come sempre, quando accadono queste cose, il mondo si divide tra coloro che vedono di buon occhio questa iniziativa e tra coloro che, invece, temono la novità. E’ il New York Times che ha rivelato la possibilità di tale comunicazione integrata. Ovviamente, il processo non sarà sicuramente immediato: potrebbero volerci circa dodici mesi affinché il tutto si possa tradurre in realtà. Ricordiamo che anche Instagram e Whatsapp fanno parte del colosso Facebook Inc. La notizia non è mai stata smentita dall’azienda di Zuckerberg.

Attraverso la nuova integrazione, si potranno inviare messaggi da Whatsapp su Messenger, ovvero l’app di messaggistica istantanea di Facebook, oltre a molte altre combinazioni possibili nell’ambito delle tre applicazioni. Tra i benefici che tale integrazione potrebbe apportare, ricordiamo la possibilità dell’introduzione della crittografia end-to-end. Essa, attualmente, esiste soltanto su Whatsapp, ma le novità tecnologiche potrebbero portare ad estenderla anche su Instagram e Facebook, per un notevole miglioramento della privacy.

Rischi dell’integrazione

Va da sé che l’integrazione potrebbe non includere soltanto benefici, ma potrebbero sorgere anche dei notevoli rischi. I detrattori, infatti, parlano della possibilità di diluire la sicurezza e la privacy su Whatsapp. La paura che la crittografia end-to-end, anziché essere ampliata su Instagram e Facebook, venga addirittura eliminata in Whatsapp è un qualcosa di molto pericoloso. Gli esperti sperano, quindi, che gli standard qualitativi delle altre due applicazioni vengano ampliati in virtù di Whatsapp.