Il digital marketing è ormai uno dei settori in maggiore crescita e, nel corso degli anni, rappresenta uno strumento imprescindibile per le aziende che vogliono promuovere la propria immagine sul web incrementando il portafoglio clienti attraverso strategie mirate. I numeri del mercato italiano, nonostante siano in crescita costante ogni anno, non hanno ancora raggiunto i livelli presenti in altri paesi europei.

Il Marketing digitale in Italia

Prima di analizzare nel dettaglio la situazione a livello professionale del digital marketing in Italia ecco alcuni numeri che fanno ben comprendere le tendenze attuali delle aziende nostrane. Il mercato italiano del digital marketing frutta qualcosa come 2,7 miliardi di euro, con una crescita che ogni anno si attesta tra il 10 ed il 13%. Facebook e Google la fanno da padroni detenendo, insieme, oltre il 70% del mercato. Evidente la crescita riscontrato nell’utilizzo dei video (36% rispetto all’anno precedente), destinato ad essere il formato più utilizzato dalle aziende per la notevole percentuale di conversione che sono in grado di produrre, soprattutto nei formati verticali. Il 2018 ha segnato anche il superamento della versione mobile sul desktop, tendenza già ampiamente anticipata dai dati riscontrati negli anni precedenti.

LEGGI ANCHE: Le tendenze del 2019 per il digital marketing.

Ormai un numero sempre maggiore di utenti preferisce, infatti, effettuare ricerche direttamente dal proprio smartphone piuttosto che da notebook. Questo sta portando le aziende italiane a puntare molto sui social, quindi sulla creazione di annunci, campagne sponsorizzate e contenuti ad hoc su Facebook ed Instagram. In totale, la pubblicità su internet genera ricavi per 200 milioni di euro, con una crescita superiore al 20% rispetto al 2017. Questo ha reso, ancora una volta, il digital marketing ai primi posti tra i settori maggiormente in crescita nel nostro paese.

Web marketing e figure professionali

Non tutte le aziende italiane riescono ad adeguarsi ai nuovi strumenti messi a disposizione dal mercato digital, sia per la mancanza di figure professionali che per la difficoltà a staccarsi dall’ormai consolidato marketing tradizionale. Nonostante stiano ormai spopolando, dal nord al sud Italia, corsi digital mirati a formare nuovi professionisti nell’ambito, le aziende italiane dimostrano di essere ancora indietro rispetto ad altri paesi della zona UE.

In ogni caso è ormai fondamentale per la nuova generazione di professionisti frequentare corsi di aggiornamento o master in digital marketing per non farsi trovare impreparati ed “aggredire” un mercato destinato a crescere in maniera esponenziale anche nei prossimi anni. A questo punto è lecito chiedersi: “Si può fare di meglio?” Indubbiamente si, i cambiamenti avvenuti negli ultimi anni dimostrano che è in atto un’importante inversione di tendenza, ma non è ancora abbastanza per considerare l’Italia un’eccellenza assoluta in ambito digital.