0331-792411 clienti@mondored.it

Tra i temi e gli argomenti più caldi dell’ultimo periodo è sicuramente “come vendere online“. Le imprese, piccole medie o grandi che siano, si stanno equipaggiando in modo da essere in grado di produrre anche e sopratutto in ambito web. Andiamo a vedere come farlo nel modo giusto e tutti i fattori critici di successo.

Come vendere online

Nonostante sia ancora il negozio fisico il canale preferito dai consumatori, è inequivocabile come gli acquisti online stiano aumentando in misura esponenziale anche in Italia. Sebbene il nostro paese stia rispondendo in modo più lento allo stimolo digitale, a differenza di altri paesi dove gli acquisti provenienti dalla rete stanno persino sorpassando quelli dagli store, è innegabile come l’era digitale stia influenzando anche il mercato italiano. La creazione di siti e-commerce è in continuo aumento, a dimostrazione del trend digitale positivo presente nel nostro paese. Dopo questa premessa, andiamo a vedere le alternative possibili per la creazione di un progetto online.

Marketplace

Per riuscire a produrre delle vendite attraverso i canali digitale è possibile sfruttare diverse alternative. Una delle soluzioni sicuramente più gettonate è quella di affidarsi ad un marketplace. Si tratta di una piattaforma online multibrand e multiprodotto che offre la possibilità di inserire i propri prodotti/servizi e pagare una commissione stabilita dal fornitore. Questa soluzione è sicuramente la più rapida, dato che vi permetterà di ridurre i costi relativi alla creazione di un sito e-commerce e, soprattutto, quelli relativi alle varie sponsorizzazioni necessarie per promuovere il proprio brand. Ovviamente, bisogna considerare anche fattori negativi come la scarsa flessibilità e autonomia nella gestione del proprio flusso di vendite online. Infatti, il cliente finale potrà instaurare un rapporto di fiducia esclusivamente con il marketplace, in quanto saremmo esclusi da servizi di logistica e post vendita.

E-commerce

Per la realizzazione di un sito e-commerce, ovvero un proprio portale online in grado di produrre vendite direttamente in rete ed in modo del tutto autonomo, esistono software open-source molto efficienti e ad elevate performance come Magento, Prestashop, WordPress, OpenCart e molti altri ancora. Per la creazione di un e-commerce, il CMS più utilizzato da medie o grandi aziende è Magento. Per open-source si vuole intendere che il codice sorgente del software è a disposizione di chiunque e totalmente gratis, oltre ad essere personalizzabile senza limiti. Attraverso questi software detti CMS, ossia Content Management Systems, è possibile creare un e-commerce senza alcuna competenza di programmazione.

LEGGI ANCHE: E-commerce in Italia: nel 2018 la crescita più alta a livello europeo.

Se da un lato avrete piena autonomia e potrete gestire le vendite senza pagare alcuna commissione, è anche vero che questa soluzione richiede molta più dedizione, impegno e investimenti. La parte più complicata e importante, infatti, non è tanto la mera creazione del portale quanto riuscire a trovare il modo giusto per farlo conoscere sul web. Bisognerà, infatti, trovare i canali digitali adatti per promuovere la propria attività digitale andando ad aumentare le vendite in modo costante, insieme al fatturato aziendale. Le strategie di web marketing sono innumerevoli ed essere in grado di sfruttarle in modo sinergico è il segreto del successo online. Nonostante questo, è opportuno trovare le strategie più adatte in base alla tipologia di business da sponsorizzare.