0331-792411 clienti@mondored.it

Sappiamo come negli ultimi anni gli smartphone abbiano preso il sopravvento sugli altri dispositivi, sia desktop che tablet. Ormai avviene tutto tramite smartphone: navighiamo sui social, ci informiamo attraverso i blog, controlliamo il nostro conto bancario e, soprattutto, acquistiamo tramite le app.

Il boom delle app

A testimoniare il cambiamento dell’atteggiamento degli utenti c’è un dato molto chiaro: nel 2017 sono stati ben 175 miliardi i download effettuati attraverso lo smartphone. Le categorie che hanno beneficiato maggiormente di questo boom inesorabile sono quelle relative allo shopping e ai viaggi. Questo trend di crescita è dimostrabile anche dall’uso massiccio di dispositivi mobile, che ormai sovrasta non solo i tablet (mai riusciti ad imporsi sul mercato) ma anche i dispositivi desktop.

Tempo di permanenza

Oltretutto, non sono semplicemente aumentati i download ma anche il tempo di permanenza sulle applicazioni. Gli utenti infatti, trascorrono quasi 3 ore al giorno sulle app e la permanenza è aumentata, nel corso del 2017, addirittura del 30%. La sindrome da smartphone produce inevitabilmente i suoi effetti. L’Italia è sicuramente, come al solito, uno dei paesi più arretrati da questo punto di vista ma anche quello con più margini di crescita.

Acquisti in crescita

L’ultimo dato che riguarda il mondo dei software per smartphone, ma anche il più importante e che sicuramente farà felice chi lavora nel settore, è la spesa registrata degli utenti: 85 miliardi nel 2017 e risultato raddoppiato rispetto ai due anni precedenti. Come detto in precedenza, in Italia non riescono ancora a sbocciare i trend di crescita che invece vengono riscontrati nel resto del mondo. Basti pensare che, all’interno di questi 85 miliardi, in Cina l’aumento è stato del 270%, in Russia del 35% e negli Stati Uniti del 70%. Tra le più utilizzate non possiamo non considerare WhatsApp, l’applicazione più usata a livello mondiale. In questo articolo vi diamo un’idea sulle migliori app in Italia.

Ormai il mondo dei software non è solo un trend, ma un vero e proprio stile di vita. Tripadvisor, JustEat, Fazland e poi ancora Shazam, Spotify, Amazon: con l’era digitale il mondo cambia alla velocità della luce e con esso anche il comportamento stesso dell’utente.