0331-792411 clienti@mondored.it

WhatsApp, anche nei mesi estivi, non si è fermata! Nuove funzionalità in arrivo per migliorare ulteriormente l’applicazione lato user.

In tutto il mondo, per lavoro o per piacere viene utilizzata quotidianamente da milioni di utenti ed è considerata l’applicazione di messagistica preferita.

Alla base della comunicazione privata da diversi anni, viene impiegata anche in campo aziendale sempre più frequentemente. Un esempio pratico? Migliorare e ottimizzare l’assistenza al cliente, con risposte in real time.

Sono diverse le notizie circolate negli ultimi giorni, relative alle ultimissime novità legate all’applicazione. Scopriamole insieme in questo approfondimento dedicato.

WhatsApp multidispositivo

Dopo un calo di popolarità registrato a inizio dell’anno, dovuto principalmente all’introduzione della nuova privacy policy, WhtasApp sta cercando di ottenere nuovamente la fiducia degli utenti con nuove funzioni.

Iniziamo con la novità più importante: WhatsApp multidispositivo. Lo sappiamo, di WhatsApp multi-device se ne parla da anni, ma i tempi sembrano essere finalmente maturi per introdurre novità, funzioni e suoni tanto attesi.

Tra i dispositivi supportati ci sono anche i tablet, compresi gli iPad. La possibilità di usare lo stesso profilo WhatsApp su più dispositivi è certamente una delle funzioni più richieste dagli utenti, da sempre.

L’annuncio di questo sviluppo arriva proprio dal sito web WABetaInfo, con l’annuncio: “WhatsApp sta finalmente lavorando sul multi-dispositivo 2.0 e puoi usare iPad come nuovo dispositivo collegato. È inoltre previsto che i tablet Android supportino il multi-dispositivo su WhatsApp per Android!”

Al momento infatti è possibile usare WhatsApp su un massimo di due dispositivi: il telefono, tramite l’app, e il computer, tramite il browser (WhastApp Web) o l’app (WhatsApp Desktop). In ogni caso il telefono deve essere acceso e connesso a Internet, altrimenti l’altro dispositivo verrà sconnesso dal profilo.

Con il multi-device 2.0, invece, si potranno connettere fino a 4 dispositivi, tablet compresi, e ognuno di essi sarà indipendente: non servirà quindi avere il telefono sempre connesso al profilo.

 

Le reazioni ai messaggi in chat

Dopo Messenger e Google Chat, anche WhatsApp si è messa all’opera per consentire di inviare una emoji speciale su ogni messaggio ricevuto in chat.

Le faccine infatti sono da sempre considerate un’ottima soluzione, specie per le chat di gruppo,  dove si avrebbe finalmente la possibilità di esprimere ogni tipo di emozione rispetto ad un commento senza intasare la conversazione con mille messaggi diversi.

Attualmente non è stato ancora reso noto se Whatsapp metterà a disposizione tutte le emoji utilizzate nella quotidianità oppure solo una ristretta selezione.

Quel che è certo è che la fase di test in versione beta ha già raggiunto un buon grado di sviluppo per cui è possibile che le emoji come reazione ad un messaggio possano arrivare su iOS e Android nel corso delle prossime settimane.

Se siete interessati ad argomenti sul mondo del digital marketing, della SEO, e del web in generale, continuate a seguire il nostro blog cliccando qui!