0331-792411 clienti@mondored.it

In base a statistiche recenti, la ricerca vocale risulta essere una modalità sempre più utilizzata da parte degli utenti per reperire informazioni in rete. Oggi più che mai, quindi, è indispensabile riuscire ad ottimizzare i contenuti del proprio sito web in ottica della voice search.

Ricerca vocale

In ottica di un miglioramento costante della user experience, Google ha reso disponibile la possibilità di cercare informazioni in rete tramite la propria voce, senza necessità di sfruttare la tastiera del proprio smartphone. Seguendo questa nuova tendenza, è diventato indispensabile ottimizzare il proprio sito web in modo che sia in linea con i parametri richiesti dai comandi vocali. La caratteristica principale, da tenere in forte considerazione in merito alla voice search, è il contesto in cui vengono utilizzate dagli utenti. Infatti, a differenza delle classiche ricerche testuali, la ricerca vocale è definitiva “iperlocale”, poiché i risultati generati dal motore di ricerca saranno molto diversi a seconda della posizione in cui l’utente si trova in quel preciso instante. Dopo questa opportuna premessa, andiamo a vedere alcune pratiche utili da poter sfruttare in quest’ottica.

Markup

Il Markup di dati strutturati viene utilizzato per aggiungere i cosiddetti “metadati” al codice html di un sito web. La sua funzione principale è quella di chiarire maggiormente la tematica trattata da una pagina web al motore di ricerca. Oltre ad essere molto utile strettamente ai fini della SEO tradizionale, questa tecnica è importante anche in ottica della ricerca vocale. Nonostante non sia un codice visibile all’utente, può essere di grande aiuto a Google per comprendere la finalità di una determinata pagina o sito web e l’obiettivo che intende raggiungere. In termini meramente tecnici, Google utilizza un vocabolario particolare per riuscire a trasformare i contenuti testuali in dati, definito Scherma.org. Con questo sistema, infatti, Google traduce un contenuto in un formato per lui perfettamente comprensibile.

Velocità caricamento

Naturalmente, essendo una tipologia di ricerca che sfrutta i comandi vocali e, quindi, molto utilizzata dagli utenti tramite smartphone, è necessario migliorare la velocità di caricamento del tuo sito web (soprattutto della tua versione mobile). A maggior ragione dopo l’aggiornamento del browser di Google, in grado ora di segnalare agli utenti le pagine con un tempo di caricamento oltre il limite consentito.

LEGGI ANCHE: Aggiornamento Chrome: il browser segnalerà i siti lenti

Oltre a questo, c’è da sottolineare come la velocità di caricamento di una pagina web corrisponda anche ad un fattore SEO. Infatti, tra la miriade di fattori che incidono sul posizionamento organico di un sito, vi è il tempo impiegato dalla pagina a caricare tutti i contenuti e le immagini presenti su di essa. In definitiva, oltre ai fattori sopra elencati, è necessario utilizzare il più possibile un linguaggio colloquiale tipico delle conversazioni. Rintracciare le domande che si pongo gli utenti per individuare le keywords su cui basare la propria attività di posizionamento.