Ancora oggi esiste molta poca chiarezza sulla differenza che intercorre tra Inbound Marketing e Outbound Marketing, anche dagli stessi addetti ai lavori. Vediamo allora le differenze basilari dei due approcci e perché è necessario scegliere la prima delle due strategie.

Outbound Marketing

L’Outbound Marketing consiste nel Marketing tradizionale, nella comunicazione vecchio stampo tramite il quale si prefiggeva l’obiettivo di colpire il maggior numero di potenziali clienti trasmettendo un messaggio promozionale. Consiste, in sostanza, nel consueto e tanto odiato stile di comunicazione ‘invadente’, dove l’utente o il telespettatore viene letteralmente interrotto mentre sta facendo o pensando a tutt’altro. I metodi utilizzati per fare Outbound Marketing sono i classici spot pubblicitari, pagine pubblicitarie sui giornali, pop-up e tanto altro ancora.

La speranza, più che obiettivo, di questo stile di comunicazione è quello di riuscire a convincere qualcuno tra la miriade di utenti o telespettatori coinvolti da questi messaggi intrusivi. E’ una comunicazione poco efficiente, dato che i risultati ottenuti sono molto inferiori rispetto alle risorse utilizzate per promuovere il business. Il metodo tradizionale di comunicare infatti, comporta spese molto ingenti. Gli spot pubblicitari vengono utilizzati principalmente dalle aziende che hanno a disposizione un budget molto elevato da destinare al marketing e, più volte viene ripetuto, più le spese aumentano.

Inbound Marketing

Passiamo ora al metodo sicuramente più efficiente di comunicare i prodotti o servizi aziendali. L’Inbound Marketing è un metodo innovativo che si basa sulla divulgazione di prodotti o servizi di un’impresa in modo non invasivo. Lo scopo primario di questo metodo è quello di promuovere i prodotti o servizi aziendali alle persone già interessate o che hanno già mostrato un certo interesse verso l’attività in questione. Le promozioni sui social media e l’attività di blogging sul sito web sono due dei canali più utilizzati per impostare una strategia di Inbound Marketing.

LEGGI ANCHE: Inbound Marketing: il metodo efficace per trovare nuovi clienti.

Perché questa strategia è più efficiente? Creare un blog aziendale o profili social per promuovere i propri servizi richiederà uno sforzo economico sicuramente inferiore rispetto a spot pubblicitari citati in precedenza. Inoltre, oltre ad investimenti inferiori, queste strategie risultano essere anche molto più mirate. Gli articoli del blog e/o i post su Facebook mirano a colpire gli utenti che frequentano già il sito web aziendale o le pagine social volontariamente, per cui hanno già mostrato un certo interesse verso ciò che desideri comunicare.