0331-792411 clienti@mondored.it

Google Maps suggerirà in automatico agli utenti il percorso meno inquinante tenendo conto del consumo di carburante, la congestione del traffico e l’orario di spostamento.

Il 2021 è stato l’anno all’insegna delle agevolazioni fiscali e dei bonus per incrementare l’efficientamento energetico all’interno delle abitazioni e dei luoghi di lavoro. Tutte le novità sono state introdotte con un duplice fine:

  1. Supportare i singoli e le aziende ad adottare comportamenti ecosostenibili;
  2. Risparmiare sui costi in bolletta.

Si sente sempre più spesso parlare dell’importanza di adottare scelte ecosostenibili.  Questo perché, per la prima volta, il pianeta che ci ospita sembra avere bisogno del nostro aiuto e il cambiamento climatico sembra non essere più una minaccia remota. È presente nella vita di ognuno di noi, sia a livello personale che locale.

Google non poteva certo rimanere in disparte nella creazione di un mondo migliore. In un nuovo aggiornamento, che arriverà in Europa nel 2022 ma disponibile negli Stati Uniti, sarà suggerito il percorso stradale con minor emissione di CO2.

Siete pronti a scoprire tutte le informazioni utili nel corso dell’approfondimento di oggi?

Inquinamento dei veicoli: le ultime statistiche

I veicoli su strada rappresentano oltre il 75% delle emissioni di CO2 dei trasporti e sono uno dei maggiori contributori di gas serra a livello mondiale, secondo l’Agenzia internazionale per l’energia.

Questo è quanto annunciato proprio da Google nel suo post che annuncia tre nuovi aggiornamenti di Google Maps.  Obiettivo primario sembra essere quindi quello di ridurre le emissioni e fornire alle persone scelte più ecologiche quando si spostano dalla posizione di partenza a quella di destinazione.

Le scelte ecosostenibili di Google non sono finite. L’azienda ha infatti annunciato che dal 2030 utilizzerà nelle sue sedi energia elettrica prodotta da sole fonti rinnovabili.

Le nuove funzionalità di Google Maps

L’aggiornamento di Google Maps consentirà di scegliere il tragitto più ecosostenibile per arrivare alla destinazione desiderata. Molto spesso, infatti, è possibile fare scelte consapevoli solo se siamo aiutati e supportati nella scoperta di nuove soluzioni.

Quali sono i benefici della nuova funzionalità di Google? Le stime attuali ammontano a un risparmio di oltre un milione di tonnellate di emissioni l’anno, le quali corrispondono a un’eliminazione di oltre 200 auto dalle strade.

Ovviamente nulla è stato lasciato al caso: l’aggiornamento di Google Maps indicherà di default il percorso più green, non avendo delle ripercussioni sull’orario di arrivo desiderato.

Il percorso meno inquinante, infatti, può non coincidere con quello più veloce, e di conseguenza il tempo di percorrenza potrebbe essere leggermente superiore.

Nel caso in cui si potesse valutare lo svolgimento di un tragitto diverso rispetto a quello più rapido, ecco come Google Maps mostrerà quello meno inquinante.

Il percorso più green potrebbe richiedere meno frenate da parte del guidatore, essendo in pianura, nel rispetto dell‘impatto ambientale. 

Noi di MondoRed realizziamo nella nostra area blog approfondimenti dedicati al mondo di Google, per rimanere al passo con i tempi.  Non perderti gli sviluppi sulle novità di Google Maps nei prossimi articoli!