0331-792411 clienti@mondored.it

La revisione dei contenuti di un sito web è un’attività che non si ferma mai. Vi forniamo quindi una guida per come aggiornare i contenuti già pubblicati in ottica SEO.

Che tu abbia appena pubblicato un contenuto che è arrivato immediatamente in prima pagina delle SERP o che tu abbia contenuti obsoleti nel tuo dominio che sono rimasti invisibili per anni, l’attività di aggiornamento è sempre necessaria.

Perché è necessaria l’attività di revisione

Tutti i tipi di contenuto pubblicati online necessitano di revisioni periodiche. Che siano di tipo “più strutturale” oppure semplici modifiche di testo, ogni contenuto, dopo un determinato periodo, ha bisogno di un “aggiornamento”. Queste le motivazioni più importanti alla base di questa attività di revisione.

  • I tuoi competitor non hanno mai smesso di aggiornare i propri contenuti;
  • I comportamenti di ricerca web e le keyword usate cambiano nel tempo;
  • Le informazioni che proponi sono vecchie e non aggiornate;

Come scegliere le pagine da aggiornare

Logicamente, dopo un determinato periodo, tutte le pagine di un dominio dovrebbero essere aggiornate. Tuttavia, esistono pagine web che necessitano un lavoro di revisione prioritario rispetto ad altre.

Queste quelle che dovrebbero avere la precedenza:

  • Pagine con buon posizionamento, ma che hanno perso ranking;
  • Pagine sulle quali nutrivi grandi speranze di posizionamento, ma che non hanno mai performato bene;
  • Le pagine con il miglior ranking.

4 cose da considerare durante l’attività di aggiornamento dei contenuti già pubblicati

Questi i punti fondamentali da considerare ogni volta che si decide di avviare l’attività di revisione e aggiornamento dei contenuti testuali delle tue pagine:

  1. Aggiornarli sempre con argomenti recenti, verificando che la fonte primaria del contenuto sia ancora attiva e che i link esterni siano ancora disponibili online.
  2. Assicurati sempre che il contenuto scritto sia il più diretto e leggibile possibile. In poche righe dovrebbe rispondere alla query di ricerca per la quale stai ottimizzando i contenuti.
  3. Aggiornare sempre le keyword in tutte le loro funzioni, meta title, description, tag e soprattutto nel testo del contenuto.
  4. Sono due le cose da controllare in caso di link e ancor text in contenuti da revisionare:
  • Link interni: i link posizionati all’interno dell’articolo devono essere fruiti in maniera naturale e l’ancor text deve contenere informazioni sulla pagina che si aprirà seguendo il link;
  • Opportunità per nuovi link: Trova nuove opportunità che si presentano per l’inserimento di nuovi link interni verso contenuti che magari al momento della prima redazione non esistevano nemmeno.

Se siete interessati ad argomenti sul mondo del digital marketing, della SEO, e del web in generale, continuate a seguire il nostro blog cliccando qui!